Capalbio

Piccoli falco pescatore pronti a volare

Sono pronti a involarsi i tre piccoli di falco pescatore nati nell'oasi Wwf di Orbetello (Grosseto) a maggio. Sono stati sottoposti a controlli veterinari oltre che all'operazione di inanellamento e all'applicazione di un trasmettitore Gps che permetterà di seguire gli spostamenti. L'operazione è stata condotta dal personale dell'oasi insieme ai ricercatori dell'Ispra e agli esperti del progetto Falco pescatore. Tra questi Giampiero Sammuri, che è stato l'ideatore del progetto. I tre piccoli falchi si chiamano Ozzy, Olly e Olaf: i nomi sono stati scelti, attraverso un sondaggio, dalle bambine e dai bambini dei Panda Club. Il presidente del Wwf Donatella Bianchi spiega che "con le operazioni di oggi monitoreremo Ozzy, Olly e Olaf. Potremo studiare spostamenti e comportamenti ma sarà possibile anche stabilire con precisione attacchi di bracconieri: il falco pescatore è in grande difficoltà e in Italia fino a pochi anni fa era praticamente scomparsa".

ARTICOLI CORRELATI

Altre notizie